Urlo

Titolo originale:  Howl
Nazione:  U.S.A.
Anno:  2010
Genere:  Drammatico
Durata:  90'
Regia:  Rob Epstein, Jeffrey Friedman

 

Nel 1957 si tenne un processo particolare negli USA: quello a Allen Ginsberg e Lawrence Ferlinghetti, il primo autore e il secondo editore del poema Howl (L'urlo), ritenuto osceno. Quel processo, considerato come atto di nascita della controcultura della beat generation, viene ritratto in quest'opera da tre punti di vista: quello della ricostruzione del processo stesso, quello delle reazioni del gruppo di personalità che circondava il poeta e la rappresentazione del poema stesso, raffigurato visivamente attraverso il lavoro dell'illustratore Eric Drooker, che collaborò a più riprese con lo stesso Ginsberg.

Non è biopic, ma monografia appassionata e colta, che con linguaggio chiaro e passo preciso, talvolta raggelato, mette in parallelo la questione dei diritti gay (e in generale la sessuofobia statunitense di 50 anni fa) e la libera creatività. Dal Sundance a Berlino, fino al Mix di Milano, esce da noi un mese prima che negli Usa. È cinema di nicchia e insieme civile. Da vedere, quindi.

Cinema Comunale – Matera – Orari: 17:45 – 19:35 – 21:30 – Biglietto: € 3,50